La scuola

Studenti, docenti, genitori: la scuola che vorrei? Ripartire dall’umano

La scuola ideale? Ripartire dall’umano. Ripartire dall’umano significa riconoscere che l’educazione è prima di tutto un processo relazionale, dove insegnanti e studenti collaborano in un clima di reciproco rispetto e comprensione. Una scuola ideale è un luogo dove si coltivano non solo le menti, ma anche i cuori degli studenti, preparandoli a diventare cittadini consapevoli e […]

Studenti, docenti, genitori: la scuola che vorrei? Ripartire dall’umano Leggi tutto »

I sogni dei bambini: un’esperienza di ascolto, di parola e di costruzione

Nel precedente articolo, Una grande lezione di scrittura collettiva dell’intera umanità, a proposito della recente Giornata mondiale dei Bambini, avevo trovato grande spunto di riflessione nelle parole pronunciate nel monologo tenuto da Roberto Benigni. Mi sono chiesto: queste incantevoli parole devono rimanere solo oggetto di riflessione o possono generare qualcosa di inaudito in chi le

I sogni dei bambini: un’esperienza di ascolto, di parola e di costruzione Leggi tutto »

Il valore della memoria lungo la linea del tempo

La celebrazione della Giornata della memoria nella nostra scuola è un percorso a tappe che inizia fin dalla classe prima e via via si focalizza sulla storia del secolo scorso attraverso l’analisi di concetti e parole-chiave che ci servono per affrontare il delicato argomento della Shoah e delle guerre che ancora affliggono il nostro mondo.Quest’anno,

Il valore della memoria lungo la linea del tempo Leggi tutto »

“Toccare” le parole: la scrittura collettiva come mezzo per entrare nel testo

Il giorno seguente la gita in Val Camonica con le terze, anziché proporre agli alunni della classe 3B la scrittura del racconto sottoforma di cronaca dell’esperienza vissuta, ho pensato di raccogliere ciò che ai bambini era rimasto più impresso formulando un testo collettivo. Nella mia mente si presentava già una bella raccolta di ricordi e

“Toccare” le parole: la scrittura collettiva come mezzo per entrare nel testo Leggi tutto »

L’alfabetario dei nomi e dei luoghi del mio paese: è un gioco

“Alfabetario dei luoghi e dei simboli del mio paese” è un gioco semantico, attraverso le 21 lettere dell’alfabeto gli alunni sono andati alla ricerca di luoghi conosciuti e sconosciuti, frequentati e isolati, pubblici e privati, belli e brutti, reali e fantastici: A come…; B come…; C come… Ogni lettera è associata a un luogo reale,

L’alfabetario dei nomi e dei luoghi del mio paese: è un gioco Leggi tutto »

Una grande lezione di scrittura collettiva dell’umanità

Persino il cielo, con un azzurro sempre più raro in televisione poiché ci stiamo purtroppo abituando a vederlo velato dai polveroni dell’esplosione dei numerosi conflitti oppure bagnato dalle bombe d’acqua che trascinano metri cubi di terra, ha voluto affacciarsi sulle 284 colonne della Piazza san Pietro che a fatica riuscivano a contenere il sussulto unanime

Una grande lezione di scrittura collettiva dell’umanità Leggi tutto »

Il laboratorio si è concluso. Ora come valuto i miei alunni?

Un anno di lavoro, un anno di laboratorio e di processo di scrittura collettiva. La domanda di molte insegnanti, a questo punto del percorso, è legittima: come possiamo valutare i propri alunni al termine di un percorso di scrittura collettiva? Quali sono i criteri e le metodologie per individuare, valutare e valorizzare la crescita delle

Il laboratorio si è concluso. Ora come valuto i miei alunni? Leggi tutto »

La storia della nostra storia: è nato un libro dai nostri fogliolini

La maestra Elide mi ha chiesto di raccontare per questa newsletter la storia della nostra storia.(Il racconto è diventato un libro “LA REGINA E GLI AMICI DELLA FORESTA” scritto dagli alunni e che potete scaricare e leggere al fondo di questo articolo). Tutto è cominciato per colpa delle tende.La nostra scuola è bellissima, tutta nuova

La storia della nostra storia: è nato un libro dai nostri fogliolini Leggi tutto »

Coltivare il pensiero critico in cinque proposte didattiche

Il laboratorio, realizzato con gli alunni della classe 3^B della scuola primaria di Sorisole, è un esempio di come l’educazione possa essere arricchita attraverso l’attenzione al linguaggio e al pensiero critico. “Una parola al centro – Educare alla parola per coltivare il pensiero critico” è il testo, in scrittura collettiva prodotto dagli alunni. Il libro

Coltivare il pensiero critico in cinque proposte didattiche Leggi tutto »

Torna in alto